Faccette dentali: tipologie e metodi di utilizzo

faccette dentali pesaro

Le faccette dentali sono un argomento che abbiamo già toccato in precedenza, ma che non abbiamo mai approfondito del tutto.

Questo articolo ha il compito di chiarire ogni dubbio in merito, scoprire in che modo le faccette dentali possono correggere i problemi della nostra bocca e come conservare al meglio questi preziosi impianti.

Iniziamo con il dire che l’applicazione delle faccette è molto semplice e priva di rischi, questa avviene nel corso di due sedute: la prima servirà al dentista per limare i denti interessati dall’intervento, mentre la seconda vedrà l’applicazione vera e propria della faccetta. In un solo intervento è possibile applicare più impianti.

Faccette dentali: quali disturbi possono correggere

Le faccette dentali sono, sostanzialmente, delle protesi atte a dare al dente l’aspetto e la forma più adatta alla nostra bocca. Possiamo affidarci ad esse se riscontriamo i seguenti problemi:

  • Anomalie della forma del dente, causate dall’attività batterica aggressiva o dal consumo dello smalto con l’avanzare dell’età.
  • Macchie profonde sui denti che non possono essere corrette con lo sbiancamento professionale o con la detartasi.
  • Disallineamenti leggeri che non richiedono l’uso di un apparecchio fisso.
  • Differenza di dimensione nei denti.
  • Problemi alla masticazione, causati dall’eccessivo consumo dei denti o da una leggera malformazione nata con il progredire dell’età. In questo caso è bene utilizzare le faccette in quanto una ridotta crescita ossea (tipica dell’età avanzata) rende inefficace l’uso di qualunque apparecchio ortodontico.

Faccette dentali, durata dell’intervento e materiali

Le faccette dentali hanno una durata media di 10 anni e possono essere sostituite nell’ambito di un’unica seduta. Vi sono tuttavia delle abitudini che è bene adottare per allungare la vita di questi impianti, quali: non mangiare cibi troppo duri, evitare di mordicchiare le unghie ed eseguire la corretta pulizia dei denti almeno 3 volte al giorno.

Segnaliamo inoltre che le faccette dentali sono più difficili da trattare con lo sbiancamento e, poiché richiedono la limatura del dente, la loro applicazione non è reversibile.

Le faccette sono realizzabili in ceramica e porcellana, materiali molto resistenti e durevoli nel tempo, e in composito, il materiale con cui vengono solitamente realizzate le otturazioni. Quest’ultimo è molto più economico ma tende a scheggiarsi facilmente.

A prescindere da come sono realizzati, però, se volete che i vostri impianti durino a lungo, consigliamo di fare maggiore attenzione alle vostre abitudini (ma si tratta di un consiglio valido sempre) e farvi seguire dal vostro dentista nel periodo subito successivo alla loro applicazione.

PULSANTE SIMONA

 

Share:

Lascia un commento